Iscriviti alla Newsletter


Invia
News - Eventi

I nostri orari di apertura sono:

dal Lunedì al Venerdì 9:00-18:00 Continuato Sabato 9:00-13:00

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

GRAZIE ALL'IMPEGNO DEL NOSTRO AMICO CARLO IL 6 SETTEMBRE SARA' ATTIVATO IL PRIMO MERIDIANO D'ITALIA UNICO ED IRRIPETIBILE!!!!!!!

Attivazione Prevista per Domenica 6/9/2015

BANDE   40m (C.W. / L.S.B.) e 20m (C.W. / U.S.B.)

info: carlo.fox2@gmail.com

La costruzione della torre venne iniziata il 6 maggio 1870, ma fu interrotta nel settembre dello stesso anno a causa della presa di Roma. Lo stato italiano tuttavia fece proprio il progetto di utilizzare Monte Mario come punto di partenza della rete geodetica nazionale e portò a completamento la costruzione della torre nel 1871. La torre venne poi abbattuta nel 1877 per la costruzione del Forte di Monte Mario ed il punto geodetico venne spostato nella vicina Villa Mellini. Nel 1882, dopo la costruzione del forte, il punto geodetico venne riposizionato e la torre ricostruita nello stesso posto visto che il fossato del forte non costituiva impedimento. La nuova torre, realizzata in mattoncini, e tuttora (2013) presente, è di forma tronco-conica ed alta 7 metri.
A partire dal 1872, anno di costituzione da parte dell'esercito del Regno d'Italia dell´Istituto Topografico Militare (ITM), tutte le carte topografiche italiane prodotte dall'ITM prima, e dall'Istituto Geografico Militare (IGM) poi (1882), avevano come meridiano di riferimento quello di Monte Mario, che quindi, da quel momento, venne ribattezzato Primo Meridiano d'Italia.
Nel 1875 l'ITM, su incarico del parlamento italiano, avviò il progetto per la realizzazione della Carta d'Italia nella scala 1:100.000, nota anche come Gran carta d'Italia. Per la sua realizzazione venne utilizzata come superficie di riferimento quella dell'ellissoide di Bessel del 1841 orientata a Monte Mario, cioè avente come punto emanazione il vertice geodetico di Monte Mario la cui latitudine era stata misurata nel 1874 da Lorenzo Respighi, direttore dell’Osservatorio capitolino del Campidoglio.
Il 1 ottobre 1884 venne tenuta a Washington una Conferenza internazionale per la definizione di un meridiano unico mondiale. La scelta dell'utilizzo del meridiano passante per l'osservatorio inglese di Greenwich, come meridiano zero della cartografia mondiale, venne approvata a maggioranza da 22 paesi, fra cui l'Italia, il 13 ottobre. Successivamente a tale data comunque in Italia si continuò ad usare largamente il Meridiano di Roma come punto di Longitudine 0° in gran parte delle carte topografiche nazionali e negli Atlanti geografici scolatici.
Estratto da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
 
ICOM IC-7300

Normal014falsefalsefalseITX-NONEX-NONEMicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */table.MsoNormalTable{mso-style-name:"Tabella normale";mso-tstyle-rowband-size:0;mso-tstyle-colband-size:0;mso-style-noshow:yes;mso-style-priority:99;mso-style-qformat:yes;mso-style-parent:"";mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;mso-para-margin-top:0cm;mso-para-margin-right:0cm;mso-para-margin-bottom:10.0pt;mso-para-margin-left:0cm;line-height:115%;mso-pagination:widow-orphan;font-size:11.0pt;font-family:"Calibri","sans-serif";mso-ascii-font-family:Calibri;mso-ascii-theme-font:minor-latin;mso-hansi-font-family:Calibri;mso-hansi-theme-font:minor-latin;mso-fareast-language:EN-US;} ICOM IC-7300 RICETRASMETTITORE HF/50/70 MHZ ICOM ha il piacere di ...

Bartolini corriere espresso